Saper definire … Sapere quando e come usare e costruire un glossario

Ho appena terminato di scrivere tre pagine per un’agenda scolastica che propone riflessioni sul metodo di studio.  Saper definire, sapere quando e come usare o costruire un glossario è nella scuola e nella vita un’abilità trasversale.

Uno degli obiettivi primari è l’acquisizione da parte degli studenti  del concetto di definizione e della sua struttura. Un altro è l’uso del glossario/dizionario in tutte le discipline – filosofia, scienze, matematica, fisica, letteratura, arte, educazione fisica, religione, storia, ecc.
Internet è ricchissima di glossari in tutti i campi del sapere e in tutte le lingue.
Per gli studenti consultare un glossario vuol dire fermarsi a pensare su un termine chiave, metterlo in relazione con altri concetti e termini specifici scoprendo somiglianze e differenze, consolidare le proprie conoscenze identificando esempi relativi al termine indagato o scoprendo l’efficacia di un’immagine illustrativa.

Consultare un glossario in lingua straniera (all’interno di un sito affidabile) vuol dire operare in area CLIL e attivare percorsi CLIL in cui gli studenti attraverso una lingua straniera iniziano a capire come una data disciplina venga insegnata in un paese diverso dal loro. Si realizza così un contatto con la ‘civiltà’ di quel paese che è più interessante della consueta descrizione del suo sistema scolastico reperibile nei testi tradizionali di civiltà in L2.

In classe la costruzione di un glossario relativo a uno più segmenti di un programma disciplinare può essere un modo efficace per riassumere il percorso fatto e un mezzo per ‘interrogare’ evitando la ripetizione che annoia.
La costruzione di un glossario bi- o multi-disciplinare da parte del consiglio di classe può diventare oggetto di un progetto trasversale con cui organizzare la sintesi di un periodo più o meno lungo di apprendimento, ma anche tessere intersezioni tra le varie discipline, intersezioni che sono o preludono ad un apprendimento CLIL.
Coerentemente, il glossario dovrebbe diventare un elemento costitutivo delle presentazioni  preparate dagli studenti e un elemento ufficiale sia del ‘lavoro-ricerca’ che apre l’esame di terza media, sia dell’approfondimento personale con cui inizia il colloquio all’esame di maturità.

Come esemplificato nei glossari di letteratura e arte in fondo al libro Emily Dickinson – Words and Images pagg. 86-9, la definizione dei termini indagati può essere facilmente personalizzata con diverse modalità.
Le tre pagine inserite nell’agenda scolastica che sono qui riprodotte vogliono essere un richiamo rivolto agli studenti a riflettere su ‘definizione’ e ‘glossario’ da una prospettiva diversa.

Silvana Ranzoli

Emily Dickinson, Words and Images - Saper definire … Sapere quando e come usare e costruire un glossario

Cliccare sulle seguenti immagini del file “Saper definire ed usare/costruire un glossario” per visualizzarne l’ingrandimento:

Saper definire ed usare/costruire un glossario - 1 - cliccare per ingrandire

Saper definire ed usare/costruire un glossario - 2 - cliccare per ingrandire

Saper definire ed usare/costruire un glossario - 3 - cliccare per ingrandire

Lascia un Commento

*